Get in touch with us

We will be happy to answer your telephone inquiries from 9:00 to 16:00 on weekdays.

You can also contact us by email at touristinfo@visitbratislava.com.

We will be happy to welcome you also in person at the Tourist Information Center during the opening hours:
Monday – Friday: 09:00 – 16:00
Saturday: 10:00 – 15:00
Sunday: closed

Duomo di san Martino

La chiesa gotica a tre navate risalente al XV secolo fu un tempo la chiesa delle incoronazioni. Fu anche il luogo dove nel 1835 Ludwig van Beethoven ha eseguito la sua Missa solemnis e dove nel 1884 Franz Liszt ha diretto la sua Messa d’Incoronazione ungherese.

Si tratta senza alcun subbio della chiesa gotica più grande e meglio conservata a Bratislava. Grazie alla sua grandezza è l’elemento dominante sul panorama della città. La sua costruzione ebbe inizio nella prima parte del XIV secolo sul posto precedentemente occupato da una chiesa romanica. La costruzione principale insieme agli annessi fu realizzata con la partecipazione di famosi architetti come Hans Puchsbaum e Anton Pilgram – gli stessi che avevano lavorato al Duomo di Santo Stefano a Vienna. La chiesa fu consacrata nel 1452 ma i lavori del suo completamento si protrassero fino al 1510. Nel XVIII secolo furono eseguite delle modifiche in stile barocco realizzate da artisti rinomati. Nella metà del XIX secolo seguì un’ulteriore ristrutturazione, riportando la chiesa allo stile gotico e regalandole l’aspetto che si è sostanzialmente preservato fino ad oggi. La cattedrale è visitabile nei seguenti orari: lun – sab 9.00 – 11.30 e 13.00 – 18.00, dom 13.30 – 16.00. dom.fara.sk/it.

Curiosità:

Torre: Sulla sua sommità /85 m/ è posta una riproduzione della corona reale ungherese come simbolo della chiesa d’incoronazione. Pesa 150kg ed è alta 164 cm. 

Campane: Delle sei campane originali solo la più grande e la più antica si è conservata fino ad oggi. Il suo nome è Wederin e risale al 1674, opera di Balthasar Herold. Questa campana con il peso di 2,5t è una delle più preziose d’Europa. Le altre campane vennero fuse durante la prima guerra mondiale. Solo nel 2000 il Duomo di San Martino ha ricevuto cinque nuove campane in regalo da parte dei paesi confinanti con la Slovacchia.

Incoronazioni: Dopo che una grande parte del paese fu assediata dai Turchi nel XVI secolo, Pressburgo ottenne il titolo della città delle incoronazioni dei re ungheresi. La chiesa dell’incoronazione fu il Duomo di San Martino e la prima cerimonia ebbe luogo nel 1563. In tutto ben 11 monarchi e 7 coniugi di monarchi regnanti sono stati cinti con la corona nel Duomo. Tutti i monarchi qui incoronati appartenevano alla dinastia degli Asburgo. La notte prima dell’incoronazione la corona e le insegne reali venivano trasferiti dal castello, dove erano stati custoditi per tutto il tempo, alla sacrestia del duomo.

La mattina il sovrano insieme al corteo reale partiva dal castello, accompagnato da uno scampanio festoso, dalle salve di cannone e dal suono delle trombe. Dopo l’incoronazione e la messa il corteo si snodava per le vie della città fino alla chiesa dei frati francescani dove il sovrano conferiva la dignità cavalleresca ad alcuni nobili prescelti. La tradizione delle incoronazioni riprende vita ogni anno durante l’ultimo weekend di giugno. Questa festa, la più grande a Bratislava, attira decine di migliaia di spettatori ogni anno, che così diventano parte della grandiosa cerimonia storica, dei tornei e dei festeggiamenti. Durante le celebrazioni dell’incoronazione veniva servito il vino Frankovka blu. Si tramanda che questo vino era apprezzato anche dalla regina Maria Teresa al cui capo fu cinta la corona della regina ungherese nel Duomo di San Martino.